Cittadella della giustizia a Lecce più vicina, firmata convenzione

Cittadella della giustizia a Lecce più vicina, firmata convenzione

LECCE – Passo in avanti nella realizzazione della Cittadella della Giustizia, a Lecce, in via Adriatica, su terreni confiscati nell’ambito di inchieste giudiziarie per mafia.

Questa mattina il Ministero della Giustizia e l’Agenzia del Demanio hanno firmato la relativa convenzione.

“Si tratta di un passo avanti, che fa seguito al protocollo sottoscritto nella nostra città con il Ministro Orlando nel 2018, verso la realizzazione di una infrastruttura sociale che consentirà un salto di qualità, sia per la vita quotidiana degli operatori e dei cittadini che frequentano i palazzi della giustizia, sia per l’intera città di Lecce che attende da tempo una migliore sistemazione complessivo di queste importantissime funzioni pubbliche all’interno dell’equilibrio urbanistico cittadino”, ha dichiarato il sindaco Carlo Salvemini.

“La strada è ancora lunga ma è tracciata, anche grazie alla caparbietà della Corte d’Appello e della Procura generale di Lecce che lavorano da tempo per il raggiungimento di questo obiettivo”, ha sottolineato. Nel prendere parte a questo importante passaggio il primo cittadino ha ribadito la volontà del Comune e dell’amministrazione “di lavorare al fianco del Ministero della Giustizia e dell’Agenzia del Demanio perché i tempi di progettazione e realizzazione dell’intervento siano i più veloci possibili, consapevoli che si tratta di un investimento di notevole entità oltre che di fondamentale interesse”.

Il progetto assume una forte valenza simbolica e sociale: l’immagine, edificante, è quella di uno Stato e di una giustizia che hanno la meglio sulla criminalità organizzata. “Sui frutti di illeciti guadagni, costruiremo le basi di una più forte e incisiva attività di lotta alle mafie. Andiamo avanti con fiducia”, conclude Salvemini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.