Controllo del territorio con unità cinofile: in un casolare spuntano oltre quattro kg di eroina

Controllo del territorio con unità cinofile: in un casolare spuntano oltre quattro kg di eroina

LECCE – Oltre quattro kg di eroina: una scoperta su cui sono in corso tutti gli approfondimenti del caso, quella compiuta in mattinata dai militari della Compagnia di Lecce con l’ausilio delle unità cinofile di Modugno.

Il rinvenimento è avvenuto nel corso di un’attività di controllo del territorio su casolari e ruderi abbandonati, talvolta usati come nascondigli per l’occultamento o il deposito di prove, reperti, droga, armi.

E, infatti, in una abitazione privata in stato di abbandono, a Lecce, è stato scoperto lo stupefacente. Una quantità rilevante. E, trattandosi di eroina, droga pesante ritornata da tempo in auge, anche inquietante.

Ora occorrerà capirne chi l’abbia depositata, da dove provenga e a quali mercati o piazze di spaccio eventuali fosse destinata.

Sempre a Lecce, in piazzale Milano, i militari della sezione Radiomobile, nel corso di un servizio antidroga, hanno tratto in arresto in flagranza G. C., un 46enne incensurato, accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e ristretto ai domiciliari a seguito delle formalità di rito.

L’uomo, nel corso di una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di 310,43 grammi di eroina, 37,06 grammi di cocaina e materiale ritenuto utile ai fini del confezionamento delle dosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.