Passaggi con il rosso e cambi di corsia: occhio ai photored a Lecce

Passaggi con il rosso e cambi di corsia: occhio ai photored a Lecce

LECCE – Gli automobilisti indisciplinati stiano attenti: da martedì 19 gennaio saranno attivi su sei incroci nella città di Lecce i photored per la rilevazione elettronica delle infrazioni (art. 146 del codice della strada), nello specifico il mancato rispetto del segnale rosso del semaforo e della segnaletica orizzontale. Le postazioni saranno installate su ogni incrocio ad entrambi i sensi di marcia.

Le intersezioni interessate sono: Viale Rossini – Via Merine – Via Regina Elena; Viale Giovanni Paolo II – Via Pietro Cavoti – Via Giovanni Stano; Viale Ugo Foscolo – Via Gaetano Argento; Viale Giuseppe Grassi – Via Lequile; Viale Giuseppe Grassi – Via Vecchia Carmiano; Viale Giuseppe Grassi – Via Massaglia – Via Monteroni.

Due degli incroci individuati, come si spiega nella nota del Comune, erano già dotati negli anni passati di photored.

Il presidio automatico ha lo scopo di rendere più sicura la circolazione stradale in tratti urbani particolarmente pericolosi e trafficati. Tutti e sei gli incroci, infatti, sono stati individuati sulla base di una relazione sulla sinistrosità urbana, redatta dal Nucleo Pronto Intervento della Polizia Locale. “Quelli selezionati sono al momento gli incroci sui quali si sono verificati il maggior numero di incidenti gravi (con decessi o lesioni gravi)”, fa sapere il Comune. Un provvedimento orientato alla sicurezza, dunque. Oppure, come dice qualcuno, per fare cassa. E non sono mancate critiche neppure all’interno della stessa maggioranza.

I nuovi photored rileveranno anche l’infrazione di quanti, per evitare il rosso, attraversano l’incrocio in direzione proibita su corsie non dedicate all’attraversamento, effettuando un cambio di corsia in violazione degli articoli 41 e 146 comma 2 del Codice della strada.

“Questi dispositivi serviranno a rendere più sicuri sei incroci pericolosi in città – dichiara l’assessore alla Polizia Locale Sergio Signore – fungendo da deterrente per quei pochi che guidano in maniera poco sicura, mettendo a rischio la propria incolumità e quella degli altri. Naturalmente fino al 19 gennaio saremo impegnati a comunicare con tutti i mezzi a disposizione la loro attivazione, per avvisare i cittadini. Per i primi tre mesi monitoreremo l’attività dei photored su questi sei incroci, poi valuteremo sulla base dei dati se impiegarli su altri. Il nostro impegno e la nostra attenzione sono rivolti alla sicurezza dei leccesi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.