Produzione vaccino anticovid, Regione pronta a sostenere economicamente l’azienda di Zollino

Produzione vaccino anticovid, Regione pronta a sostenere economicamente l’azienda di Zollino

ZOLLINO (Lecce) – La Regione Puglia ha manifestato l’intenzione di sostenere economicamente l’investimento di Lachifarma, azienda farmaceutica di Zollino, per la produzione del vaccino anticovid in Puglia. L’annuncio è dell’assessore regionale allo sviluppo economico Alessandro Delli Noci,

“Lachifarma – spiega l’esponente della Giunta Emiliano – è stata una delle quattro aziende selezionate dal Mise, Ministero dello Sviluppo Economico, per questa opportunità, l’unica del Sud Italia”.

Come rileva Delli Noci, “poter produrre il vaccino nel nostro Paese rappresenta una grande sfida per raggiungere in tempi stretti l’autosufficienza. Perché il vaccino è l’unico strumento che abbiamo per uscire dall’incubo delle terapie intensive sature, dei decessi quotidiani e per tornare ad una vita normale in cui i bambini e i ragazzi possano ritornare a scuola, in cui ciascuno possa ritornare a lavorare, in cui gli abbracci non facciano più paura”.

Al momento, però, la campagna è legata non solo allo sforzo organizzativo del territorio ma soprattutto all’approvvigionamento delle dosi. Pertanto l’autosufficienza, dal punto di vista nazionale, rappresenta un obiettivo ambizioso e auspicabile. In ballo, in una partita che si annuncia complessa ancorché entusiasmante, ci sono però molti aspetti, dai costi per la riconversione dell’azienda alle decisioni che verranno prese a livello europeo e alla questione, cruciale, dei brevetti. Intanto, però, la Regione Puglia si dichiara disposta a fare la sua parte. Ed è già una prima, incoraggiante, notizia.

“Sono orgoglioso – conclude Delli Noci – che questo stia accadendo nella provincia di Lecce, attraverso una forte collaborazione pubblico privato, a dimostrazione del fatto che la nostra regione vanta innumerevoli eccellenze che intendiamo sostenere e incoraggiare e che sanno mettersi in gioco quando è il momento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.