[video] – A bordo di un suv famiglia cosentina improvvisa rally tra le dune: follia domenicale a Porto Cesareo

[video] – A bordo di un suv famiglia cosentina improvvisa rally tra le dune: follia domenicale a Porto Cesareo

PORTO CESAREO (Lecce) – Sono stati sorpresi dalle telecamere dell’Amp Porto Cesareo e da diversi residenti a scorrazzare con un suv Range Rover sulla spiaggia de l’Approdo, confinante con il noto lido Tabù, alla stregua di una pista da rally e schiacciandone il cordone dunale.

Una bravata fuori da ogni logica quella compiuta da una intera famiglia calabrese della provincia di Cosenza, padre, madre e due figli, entrambi minori, in violazione, tra l’altro, delle restrizioni anticovid che vieterebbero gli spostamenti tra regioni. E, certamente, non può considerarsi motivazione plausibile per la trasferta il rally sull’arenile di Porto Cesareo.

Approfittando di un varco, l’automobilista avrebbe iniziato a scorrazzare indisturbato sulla spiaggia in lungo e in largo a grande velocità, sempre immortalato dalle telecamere e ripreso anche da diversi curiosi, fino a insabbiarsi nei pressi del Tabù, costringendo gli occupanti a scendere per cercare di liberare il pesante mezzo. Le manovre, proseguite per un’ora, hanno poi lasciato sull’arenile un fosso di diversi metri di diametro.

I fatti sono accaduti quando erano circa le 15 di ieri pomeriggio. Sul posto sono intervenuti il personale della Riserva e i carabinieri della stazione di Porto Cesareo che hanno contestato ai trasgressori diverse violazioni, oltre a quelle relative al contenimento del covid 19, da quelle al codice della navigazione all’ordinanza balneare della Regione Puglia a quelle riferite al decreto istitutivo dell’Amp Porto Cesareo per danneggiamento ambientale. Pesanti le sanzioni pecuniarie, che ammontano a 2700 euro.

L’accesso dei mezzi a motore – è bene ricordarlo – è vietato in tutta Italia, con tolleranza zero sulle spiagge sabbiose e in aree ad elevata sensibilità ambientale, come nel caso di Porto Cesareo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.