Sorpreso di notte a rubare carburante dalla ditta per cui lavora: arrestato, torna libero subito

Sorpreso di notte a rubare carburante dalla ditta per cui lavora: arrestato, torna libero subito

SOLETO (Lecce) – È stato accusato di rubare il carburante dall’autoarticolato del suo datore di lavoro un cittadino albanese di 52 anni residente a Galatina.

L’uomo è stato, quindi, arrestato dagli agenti in servizio presso la Squadra Volanti del Commissariato di Galatina per furto aggravato.

Il personale, durante un ordinario servizio notturno di controllo del territorio, lo ha sorpreso in azione nell’area di parcheggio di una ditta di autotrasporti in agro del comune di Soleto.

Stando a quanto riscontrato, M. V. era intento a rubare il carburante dal serbatoio di un mezzo pesante parcheggiato all’interno dell’area suddetta, travasandolo in due taniche riposte nel cofano della sua auto.

Per fare ciò, l’uomo è stato sorpreso a utilizzare un dispositivo artigianale costruito “ad hoc”, formato da due lunghi tubi in gomma ed un motorino elettrico, perfettamente funzionante, introdotto nel serbatoio dell’autoarticolato da cui ne estraeva il gasolio.

Dai controlli di rito effettuati dagli agenti, l’uomo è risultato essere dipendente della medesima società. È stata pertanto disposta la perquisizione nell’abitazione dello stesso, che ha dato esito negativo, e si è proceduto ad avvisare il proprietario della ditta, nonché datore di lavoro. Il quale ha poi sporto denuncia contro il proprio dipendente riappropriandosi del carburante.

Alla luce di ciò M. V. è stato arrestato e, dopo l’udienza di convalida, rimesso in libertà, così come disposto dall’autorità giudiziaria competente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.